Shop Online
In evidenza

Calendario
aprile: 2014
L M M G V S D
« dic    
 123456
78910111213
14151617181920
21222324252627
282930  
Chi c'é online
1 visitatori online
0 ospiti, 1 bots, 0 membri

Ethernet e Wi-Fi

Connessioni Ethernet e Wi-Fi
In questa serie di post abbiamo cercato di darvi delle dritte per scegliere al meglio il vostro nuovo personal computer portatile, abbiamo parlato delle porte di connessione ed abbiamo accennato anche alla connettività con altri computer e con internet.

Sulla connettività abbiamo sottolineato l’importanza che ha per qualsiasi portatile, internet è fondamentale oramai e avere un portatile che ha difficoltà a connettersi sul web non è davvero una buona idea. Se l’acquisto di un portatile è soprattutto finalizzato al lavoro allora dovete necessariamente tenere conto di alcuni dati al momento di comprarlo, questo per non trovarvi poi con in mano un prodotto del tutto inutile.

Per connettere un notebook o portatile in generale con altri dispositivi sono importanti fondamentalmente tre elementi, la scheda ethernet, il Bluetooth ed il Wireless (WLAN o Wi-Fi). Il primo è un sistema di connessione, gli altri due non prevedono l’uso di cavi e vi consigliamo di tenere d’occhio sopratutto WLAN e Wi-Fi, laddove il Bluetooth è si un utile accessorio ma se non c’è non è un vero e proprio dramma.

Per quanto concerne le schede ethernet dovete assolutamente controllare il valore espresso in Mbps, il quale concerne la velocità di trasmissione dei dati. Tale valore deve essere pari o superiore a 1000 Mbps per dare risultati quanto meno apprezzabili, esistono oramai schede fast ethernet in commercio e montate in pratica su qualunque portatile, ma la velocità dichiarata di 1000 Mbps si raggiunge se si dispone di un sistema rete adeguato.

Il Wi-Fi deve esserci nel portatile che andate ad acquistare, non c’è bisogno che si stia qui a spiegarvi quanto è importante connettersi (laddove possibile) senza fili ad internet, allo stato attuale un computer senza questa tecnologia è praticamente “monco”, e lo sarà ancora di più in futuro.

L’importanza del design

Design curatissimo nel nuovo MacBook Air
Quando scegliete un nuovo computer portatile da acquistare vale la pena spendere qualche secondo a valutarne anche il design. Un notebook è un oggetto che deve essere portato in giro e deve essere pratico negli spostamenti, per questo motivo vale anche le pena di soffermarsi a guardare la praticità dell’oggetto, sopratutto valutarne peso e dimensioni, non vorrete mica andare in giro con un pesantissimo mattone?

Insomma oltre alle specifiche tecniche bisogna necessariamente valutare anche quanto il prodotto pesa e quanto è difficile (o facile!) portarlo in giro; inoltre se avete delle necessità particolari e ad esempio il vostro portatile verrà usato anche in cantieri oppure officine dove i rischi sono molti (pensate solamente alla polvere in un cantiere!), vi converrà rivolgervi verso modelli robusti e pensati per resistere a lungo ed a qualsiasi condizione.

Il design vero e proprio può essere invece superfluo per alcuni ed estremamente importanti per altri, se siete degli amanti del design e per il vostro modello, oltre alle specifiche tecnologie, desiderate anche una linea elegante e ricercata, allora non avete che l’imbarazzo della scelta.

Nei nostri post vi abbiamo detto spesso che in questo campo si elevano a livelli molto alti i prodotti Sony Vaio e i prodotti Apple, ma date un occhiata anche ai portatili HP, che hanno sempre un design ricercato ed elegante.

I MacBook della Apple

Apple MacBook
Se siete alla ricerca di un buon computer portatile potrebbe essere una buonissima idea affidarsi ad un MacBook, la Apple, con il suo sistema operativo nativo, da anni crea diversi problemi ad i suoi concorrenti. Parliamo di computer affidabili e veloci che hanno creato una foltissima schiera di fans ed hanno diviso, anzi letteralmente spaccato, in due, il mondo informatico.

Per completate la nostra offerta informativa non potevamo non parlare di questi portatili, cercando più che in altre occasioni di delinearne vantaggi e svantaggi. I MacBook sono immuni da virus per la loro configurazione, sono veloci ed affidabili, inoltre la Apple fornisce un completissimo servizio di assistenza per i suoi clienti. Molti criticano il fatto che non tutti i programmi sono compatibili con il sistema operativo di Apple, ma questo non è sempre vero, la maggior parte dei programmi più utilizzati sono compatibili ed inoltre sistemi operativi windows possono essere installati sugli ultimi modelli di MacBook. A questo aggiungiamo l’estetica, senza dubbio alcuno i prodotti Apple sono tra i più affascinanti da un punto di vista squisitamente stilistico.

Gli svantaggi risiedono nella non possibilità di utilizzare programmi di tutti i tipi come con i sistemi windows, problema che però è quasi del tutto superato, rimane però una piccola serie di programmi non utilizzabili. I non avvezzi all’uso di Mac potrebbero inoltre avere qualche problema iniziale, anche se prendere la mano con questo sistema operativo è tutto fuorché difficile.

Insomma acquistare un MacBook, disponibile in tantissimi modelli con prezzi differenti, è sicuramente una buona idea, potenti, affidabili, sicuri, sono portatili di tutto rispetto che in alcuni modelli raggiungono vette di eccellenza tecnologica e stilistica.

Prepara gli occhialini, nasce il mercato dei portatili 3D

In arrivo i Notebook 3DUn mercato in fase embrionale, ma sempre nell’ambito dei computer portatili, è quello del 3D. La tecnologia tridimensionale aveva fatto capolino a cavallo tra la fine degli anni ottanta e l’inizio degli anni novanta (i meno giovani ricorderanno un Nightmare in 3D), ma il mercato casalingo non poteva ancora competere con quello che offriva il cinema e pertanto il tentativo fallì.

Ora ci hanno riprovato ma questa volta il mercato dell’home entertainment è andato di pari passo con il cinema e con i primi film in tre dimensioni hanno cominciato a fare timidamente capolino televisori 3D e non solo. All’IFA 2010 aveva fatto la sua comparsa una proposta di Micro Star Entertainment, l’FR600 3D, uno dei primi tentativi mai visti di modello portatile in 3D. A distanza di qualche tempo la stessa casa ha annunciato che questo costoso portatile diventerà realtà, insomma il bozzolo si sta schiudendo e ben presto arriveranno schermi 3D anche per i computer fissi e per i portatili.

Questo prodotto non è ancora pronto per il largo consumo, CPU Intel Core i5, 8GB di memoria RAM DDR3, OS Windows 7 e disco rigido dai 250 ai 640 GB. Non parliamo certo di un computer high level, il prezzo non è stato rivelato ma sarà piuttosto alto e come ovvio dai pochi dati snocciolati stiamo parlando di un prodotto non per tutti che punta solo e solamente sulla nuova tecnologia 3D (con occhialini polarizzati ovviamente!).

Un computer portatile particolare dunque, un vero e proprio apripista per una tecnologia nuova che nei prossimi anni esploderà completamente rendendo con ogni probabilità obsoleti i vecchi schermi. Una cosa però dobbiamo dirla, se il portatile serve per lavoro lo schermo 3D sembra davvero una chicca del tutto superflua.

Il portatile, vantaggi e svantaggi evidenti

Notebook, vantaggi e svantaggi
Oramai il computer portatile è decisamente entrato a far parte della vita di tutti noi, i primi portatili sono usciti durante gli anni ottanta ma avevano costi decisamente proibitivi, solamente nel corso degli anni novanta e poi dopo il 2000 il loro costo ha cominciato ad abbassarsi e per la loro comodità hanno cominciato ad assumere un ruolo molto importante, andando a competere direttamente con i Desktop Personal Computer.

Ma quali sono concretamente vantaggi e svantaggi di un personal computer rispetto ad un desktop PC? Perché scegliere il primo piuttosto che il secondo? Ovviamente salta subito all’occhio il fatto che un portatile può essere, per l’appunto, portato ovunque con il minimo sforzo, e dunque rappresenta l’ideale per lavorare in ogni situazione. Un portatile infatti è dotato di batterie, che in questi ultimi anni sono diventate sempre più potenti, le quali permettono di lavorare diverse ore senza nessuna connessione elettrica, oltre a questo la connettività Wi-Fi permette di connettersi parimenti ad internet senza fili. Molte critiche in passato erano rivolte alle prestazioni di queste macchine, la tecnologia ha però permesso di superare qualsiasi critica, a parità di hardware allo stato attuale i portatili hanno le stesse prestazioni di un personal computer fisso, e anzi lo sviluppo delle SSD ha permesso di creare unità di archiviazioni sempre più efficienti e spaziose in spazi sempre più ristretti, unità utilizzabili anche sui fissi, ma che per ora stanno facendo la fortuna dei portatili.

Insomma un portatile è una buonissima soluzione sia per lavorare che per divertirsi con il proprio computer, tuttavia c’è anche un rovescio della medaglia, possedere un portatile significa fare molta attenzione perché qualsiasi danno si paga caro, questi computer non sono configurabili ed aggiornabili come i fissi, non si può sostituire con facilità ed economicità una parte per migliorare le prestazioni, né spesso si trovano soluzioni a guasti importanti, soventemente infatti bisogna ricorrere necessariamente all’acquisto di un nuovo modello.

Computer Portatili Asus

Netbook Asus Epc
Asus è una azienda taiwanese che, esattamente come la Acer, si è fatta un nome nel corso degli ultimi anni non solo per le sue ottime schede madri ma anche per i suoi computer portatili. Il business dei portatili ha cominciato a divenire molto importante oramai diversi anni fa e la Asus ha immediatamente intuito la portata del mercato cominciando ad assemblare e vendere i suoi portatili.

Affidabilità e robustezza, queste sono le caratteristiche principali che i portatili Asus si sentono di poter promettere ai propri clienti; parliamo infatti di prodotti che perdono qualche punto in fatto di estetica, sopratutto se li paragoniamo ai Vaio, visto che Sony ogni anno propone modelli che sanno fare la differenza anche esteticamente, ma che in quanto a resistenza e capacità di lavoro non sono davvero secondi ad alcun tipo di prodotto.

Questi portatili sono creati e pensati da una delle aziende più importanti di Taiwan in quanto a produzione di componenti per personal computer, l’azienda ha infuso tutta la sua sapienza creando dei portatili robusti dotati di tutti i tipi di tecnologie esistenti e che ogni anno rinnovano il loro comparto tecnologico e di connettività aggiungendo tutti gli ultimi ritrovati.

Anche nel caso di Asus, così come lo abbiamo sottolineato per Acer ed HP, dobbiamo segnalare la presenza di una line up di prodotti davvero molto estesa. La casa taiwanese propone modelli netbook, notebook e quant’altro accontentando una vasta gamma di consumatori, propone infatti portatili business, resistenti e utili per lavorare in qualsiasi condizione, e portatili più raffinati e dal prezzo più elevato, per chi cerca una piattaforma multitasking in grado di garantire sia il lavoro che lo svago.

I portatili HP

Notebook HP WZ711EA
La Hewlett Packard, meglio nota come HP, è una azienda nordamericana che lavora nel mondo dell’informatica oramai da tantissimi anni e per questo motivo può mettere sul piatto della bilancia una esperienza che poche altre aziende possono dare in questo settore.

Forti di tutto questo alla HP producono ogni anno una line up di portatili sempre più ampia che abbraccia tutte le sfere dei potenziali consumatori, passando dal business all’home entertainment. HP offre con i suoi Pavilion soluzioni top di gamma ricche di qualità e tecnologia ma ad un prezzo non troppo eccessivo, mentre i suoi Presario sono una soluzione entry level sofisticata ed abbordabile che permette di lavorare in ogni situazione.

HP si affida a sistemi operativi Windows ed implementa sistemi di connettività, importantissimi soprattutto per i computer business oriented, sempre molto aggiornati. L’azienda americana produce soluzioni che non puntano solamente alla robustezza ed alla affidabilità, come le taiwanesi Acer ed Asus, ma propone anche modelli molto apprezzabili dal punto di vista estetico, non arrivando però (almeno a detta di molti tra gli addetti ai lavori) alle “vette estetiche” raggiunte da Vaio (i gusti comunque sono diversi da consumatore a consumatore).

HP è dunque una soluzione affidabile e sicura che propone modelli per tutte le esigenze sia di lavoro che divertimento, per non dimenticare le esigenze di prezzo, dato che vengono proposti notebook per tutte le fasce di budget.

Notebook Acer

Notebook Acer
La casa Taiwanese Acer si è costruita un nome nel corso degli anni nella produzione di computer portatili. Esattamente come la Sony con i Vaio, la casa taiwanese propone una grandissima quantità di modelli ed ogni anno aggiorna la sua lista di prodotti.

Acer propone diverse linee, ognuna delle quali dedicata ad una diversa tipologia di clienti, come per Vaio, lo ripeto, anche Acer ha costruito una line up che possa accontentare tutti, o quasi. Sono presenti modelli piccoli e performanti come anche modelli più grandi e meno portatili, ma in grado di soddisfare moltissime esigenze lavorative. Se c’è una pecca nei modelli Acer è forse la qualità dei suoi aggiornamenti tecnologici, pur essendo una casa attiva e rapida nelle risposte quella taiwanese i suoi modelli perdono qualche punto rispetto a quelli altre case.

Rispetto a questo punto che per qualcuno può essere negativo, anche se Acer perde punti solamente, e lo sottolineo, nei modelli top di gamma, Acer ha però un punto di vantaggio. I modelli proposti sono affidabili, duraturi e molto resistenti, e sono messi in vendita a prezzi davvero molto concorrenziali.

La casa taiwanese propone modelli con sistemi operativi windows ed utilizza processori Intel, la connettività dei suoi modelli è sempre aggiornata con le ultime tecnologie e pertanto è facile trovare il modello adatto alle proprie esigenze, che siano lavorative o di semplice svago.

Modelli Vaio di Sony

Notebook Sony VaioIl mercato dei computer portatili è leggermente differente rispetto a quello che caratterizza i desktop personal computer, l’utenza è oramai infatti abbastanza scaltra ed informata per potersi assemblare da sola il PC preferito, ma la stessa cosa non si può dire per quanto riguarda il mercato dei portatili. Le tecnologie utilizzate sono molto più sofisticate e non c’è grande possibilità per gli utenti di assemblare in proprio un portatile, è per questo motivo che esistono diversi brand che propongono i loro prodotti già assemblati.

Tutti sicuramente conoscono il marchio Sony e sanno che la casa nipponica da anni propone i suo modelli “Vaio”. Il Sony Vaio è diventato in brevissimo tempo sinonimo di qualità estrema in fatto di computer portatili. Ogni anno vengono proposti modelli per tutti i gusti, la Sony infatti propone un carnet molto ampio che comprende i computer più maneggevoli e snelli sino a quelli con schermi più grandi e processori più potenti.

Vaio è dunque sinonimo di qualità e tecnologia, questi personal compuer portatili vengono infatti sempre assemblati e proposti anno dopo anno con tutte le ultime tecnologie uscite sul mercato. L’eccellenza Sony e le tecnologie si pagano, ed infatti Vaio non propone dei modelli molto economici anche se dobbiamo dire che la gamma di modelli è talmente ampia che copre qualsiasi fascia di prezzo e propone portatili entry level e modelli più sofisticati e costosi allo stesso tempo.

Il Sony Vaio è quindi sicuramente una scelta azzeccata, il portatile viene venduto con sistemi operativi Windows già pronto per la navigazione in Internet, e soddisfa qualsiasi esigenza lavorativa, basta semplicemente scegliere il modello che si preferisce.

Connettività

Connettivita Computer Portatili
Uno dei più importanti requisiti che un computer portatile deve avere è sicuramente la sua connettività, il portatile deve essere per l’appunto portatile e dunque se manca di connettività perde tantissime delle sue funzioni chiave quando lo utilizziamo fuori casa.

Importantissima è sicuramente la connettività data dal Wi-fi, internet è strumento chiave nel lavoro e non si può prescindere da un computer capace di collegarsi ad internet ovunque per la nostra comodità. Oltre al Wi-fi esistono comunque diversi altri modi di garantire la connettività attraverso altre porte, che ora vedremo.

Generalmente i portatili sono forniti di diverse porte USB, le quali oltre a permettere la connessione di modem, mouse e unità di archiviazione dati esterne, possono avere anche altre funzioni e sono dunque necessarie (un buon portatile deve averne almeno due perché una sarà spesso occupata dal mouse); oltre alle prese USB esistono uscite HDMI e uscite Ethernet.

A nostro avviso le uscite HDMI, così come altre tipologie di uscite, sono piuttosto superflue, e necessitano solamente a coloro che hanno necessità più elevate (per esempio connettere il portatile ad un grosso televisore per le video conferenze o per le video presentazioni), piuttosto, sempre a nostro avviso, è molto importante avere microfono e videocamera integrate, per avere sempre le massime opportunità senza dover comprare altri accessori e sopratutto senza doverseli sempre portare appresso e collegarli di volta in volta.

Con questo breve post speriamo di avervi dato gli strumenti per scegliere con semplicità quali elementi di connettività cercare per un buon computer portatile.

Scegliere un processore

Cpu Amd Intel
Il cuore di ogni personal computer è il suo processore, per questo motivo quando si va ad acquistarne uno è assolutamente indispensabile sceglierne uno che sia buono e che faccia soprattutto al caso nostro, prima di tutto però voglio sfatare un mito utile anche ad abbassare il prezzo del vostro nuovo portatile. Quando guardate i processori evitate di cercare per forza di cose l’ultimo modello uscito, questo per alcuni motivi fondamentali: in primo luogo il prezzo, se un prodotto è appena uscito costerà ovviamente molto di più; secondo poi questo mondo tecnologico è in continua evoluzione quindi avrete “l’ultimo modello” solo per un breve periodo, non bisogna seguire sempre e comunque la tecnologia ma bisogna acquistare ciò che serve; infine, gli ultimi processori saranno anche più potenti ma molte volte sono anche quelli che consumano di più la batteria del vostro portatile, pertanto se dovete lavorare molto sfruttando la batteria evitate decisamente modelli molto “esosi” in termini di consumo energetico.

Scegliere un processore è comunque facile, tra le principali due case che li producono, la AMD e la Intel, generalmente si usa dire che gli Intel sono più costosi mentre gli AMD sono meno costosi ed ugualmente prestanti, questo secondo chi vi scrive non è vero, ogni modello ha le sue specifiche sia di prezzo che di caratteristiche, è dunque possibile pagare di più un AMD che però risulterà più prestante di un Intel o viceversa.

In ogni caso quando andate a controllare il processore del vostro nuovo portatile, senza stare a vedere modello e data di uscita sul mercato, dovete sempre tenere d’occhio due parametri fondamentali, il numero di Core e la frequenza di lavoro, che viene espressa in Ghz.

I Core sono in parole povere i nuclei di calcolo di un processore, gli ultimi modelli dispongono di diversi core ma tenete presente che si, più core significa generalmente più potenza, ma dipende sempre e comunque dal lavoro che dovete fare con il vostro portatile, spesso infatti ci si può accontentare senza problemi di modelli dual core anche se non sono recentissimi.

Il GHz è, sempre in parole povere, un modo per indicare molto approssimativamente la velocità, più Ghz significa in genere più velocità di esecuzione anche se in questo parametro rientrano anche altri valori. Infine sono da considerare ai fini dell’acquisto anche consumi e dimensione della cache.

Con questi parametri potete sicuramente farvi una buona idea del valore del processore che monta il portatile che volete acquistare, ovviamente tutto questo va rapportato con il tipo di lavoro che intendete fare col portatile che acquistate e badate bene ad una cosa, il prezzo finale del prodotto che acquistate varia a seconda del processore che monta, se lo pagate tanto vuol quasi sicuramente dire che state comprando un modello con processore molto evoluto, in ogni caso vi invito a seguire i suggerimenti dati.

Caratteristiche e peculiarità dei Netbook

Netbook Mini Portatili
Molto spesso quando si acquista un portatile si sentono diverse definizioni tra le quali i potenziali acquirenti possono decisamente perdersi, per evitare che questo accada è dunque cosa utile spendere qualche riga per capire la differenza che c’è in queste definizioni.

Oggi si parlerà dei Netbook, che altro non sono se non la perfetta sintesi della miniaturizzazione e della necessità di lavorare con un computer nei posti più assurdi e disparati, miniaturizzazione perché il netbook è piccolissimo, necessità di lavoro perché viste le sue dimensioni ridotte pesa molto poco e può essere portato ed utilizzato ovunque.

Un netbook deve avere alcune caratteristiche base che sono appunto le dimensioni estremamente ridotte, la lunga resistenza della batteria e la possibilità di utilizzare tutti i programmi che si possono solitamente aprire con un notebook. A differenza del suo “fratello maggiore” il netbook ha alcune caratteristiche tecniche oltre che fisiche, non dispone infatti di drive CD\DVD, usa memorie SSD ed ha monitor di dimensioni ridotte che vanno generalmente dai 7 ai 10 pollici.

Viste queste sue caratteristiche i netbook non si fregiano di schede video o audio di qualità, e usano quelle standard in grado di far girare correttamente i migliori programmi utili al lavoro, ma proprio per questo motivo sono invece dotati di processori di ottimo livello e di una buona quantità di RAM. I processori sono solitamente un buon compromesso tra economicità, risparmio energetico e prestazioni e ve ne sono alcuni studiati da Intel ed AMD appositamente per i netbook.

Insomma i netbook sono piccoli, affidabili, economici ed in grado di soddisfare gran parte delle richieste lavorative anche grazie alla loro grande connettività, questi piccoli portatili dispongono infatti di wi-fi, prese USB, Webcam e quant’altro possa garantire la massima praticità in termini di connessione.

I notebook

Confronto dimensioni notebook netbook

Passiamo ora a vedere la definizione di Notebook, questi altro non sono se non i più classici computer portatili, che a differenza dei netbook cercano di avere (e ci riescono benissimo!) le stesse caratteristiche dei Desktop Personal Computer pur mantenendo intatte le loro caratteristiche di computer portatili.

Un computer portatile, un notebook, deve dunque, e scusate il gioco di parole, essere portatile, questo significa che può comodamente essere inserito nella sua apposita custodia o borsa e che non ha un peso e delle dimensioni eccessive che ne limitano gli spostamenti oppure che necessitino di ore ed ore di palestra per sopportarne il peso senza slogarsi le spalle!

Negli ultimi anni i Notebook si sono divisi in Standard e Wide Screen, quelli standard sono caratterizzati da schermi più grandi di quelli dei netbook ma più piccoli dei Wide Screen e sono prodotti in formati molto maneggevoli e decisamente poco pesanti, i Wide Screen hanno ovviamente schermi molto più grandi e per questo motivo il loro formato ne risente e di conseguenza anche il loro peso.

Precisiamo subito che il livello tecnologico raggiunto fa si che tutti i computer portatili siano davvero portatili, difficilmente comprando uno di questi apparecchi si va incontro ormai a difficoltà nel portarlo in giro, tuttavia gli ultimi che abbiamo descritto sono un po più pesanti e se dovete girare tutti i giorni in lungo ed in largo non sono molto pratici, ma vanno tuttavia benissimo per occasionali spostamenti.

Insomma i Notebook esistono in diversi formati e si avvicinano, ed a volte superano anche, le caratteristiche di alcuni Desktop PC, tutto ovviamente dipende dal budget di spesa che avete.

Solid State Drive: una buona soluzione per i computer portatili

SSD Solid State Drive, gli hard disk del futuro

Negli ultimi mesi parecchi computer portatili hanno cominciato a sostituire il tradizionale hard disk con le nuove unità allo stato solido, meglio noti come solid state drive. Queste nuove unità per l’archiviazione dati derivano direttamente dalla tecnologia delle conosciutissime penne usb, per anni i costi di questa tecnologia non permetteva di mettere in commercio unità di archiviazioni dotate della capienza degli hard disk per via dei costi, ma negli ultimi mesi il costo per ogni singola porzione di memoria è diminuito, riuscendo finalmente a garantire formati simili a quelli degli hard disk a prezzi accettabili.

Ma possiamo fidarci delle SSD per i nostri computer portatili considerato anche il maggior costo? La risposta non è semplice ed ovviamente dipende moltissimo dall’uso che si intende fare del proprio portatile, le SSD sono molto più resistenti di un comune hard disk e si sposano perfettamente con il ruolo dei portatili; questo perché non essendoci dischi che devono essere mossi per leggere o scrivere dati, non essendoci in parole povere parti mobili che possono essere danneggiate, sono decisamente più resistenti al continuo movimento cui sono sottoposti se montati su di un portatile.

Le SSD, ad un costo maggiore sia chiaro, sono anche più veloci sia in lettura che in scrittura e sono anche meno esose in termini di energia. Per concludere dunque le SSD sono una soluzione decisamente soddisfacente per un portatile anche se allo stato attuale il loro costo è ancora alto e fa lievitare il prezzo finale del prodotto.

Acquistare un portatile, cosa guardare

Scegliere un buon computer portatile non è cosa semplice, spesso i consumatori si avvicinano a questo mondo senza sapere dove cercare il prodotto più adatto alle proprie esigenze e rischiano di spendere una cifra troppo alta per ciò che chiedono oppure una cifra troppo bassa ottenendo però un prodotto con il quale non possono fare ciò per cui lo hanno comprato.

Prima di tutto quando si compra un computer portatile bisogna vedere per quale utilizzo lo si acquista; molto spesso i portatili servono per lavoro o servono a persone che viaggiando a lungo hanno comunque bisogno di utilizzare un personal computer, più raramente sono utilizzati per gioco, anche se ultimamente molti personal computer abbinano prestazioni ottime sia per lavorare che per giocare.

Scegliere un Computer Portatile

Come dicevo negli ultimi anni le schede grafiche hanno cominciato ad essere particolarmente potenti anche per i personal computer, un hardcore gamer mai comprerà un portatile poiché con la stessa cifra spesa per un notebook può acquistare un personal computer fisso molto più potente, ma se volete ogni tanto utilizzare per giocare il vostro portatile date un’occhiata alla sua scheda grafica.

Lo stesso dicasi per la scheda audio, spesso i portatili vengono utilizzati per vedere film e sentire musica quindi sono quasi tutti dotati di schede comunque sufficienti. Da controllare molto attentamente la Ram ed il Processore, questi sono parametri molto importanti, il processore, se il portatile è utilizzato per lavoro, specialmente se si utilizzano programmi piuttosto pesanti a livello di dati, è molto importante per evitare di passare ore ad attendere il caricamento dei vari programmi, lo stesso dicasi per la Ram.

Insomma bisogna avere bene in mente in special modo questi parametri, tenendo presente che sono per lo più questi ultimi che vanno poi ad aumentare il prezzo finale del prodotto, come dicevo molti preferiscono sacrificare la scheda grafica, accontentandosi di una media o mediocre piuttosto che avere un processore datato.

Benvenuti sul Blog di Computer Portatili!

Il Blog di Computer Portatili

Questo blog nasce come supporto al nostro negozio online shop.computerportatili.net

Da qui cercheremo di darvi consigli utili per l’acquisto di un computer portatile o di un netbook, di informarvi di tutte le novità del mondo dei notebook e di farvi partecipare alle discussioni.

Visitate spesso questo blog per conoscere tutte le novità!

MN4H9Y3FK89W

Assistenza Notebook

Nell’ambito delle problematiche tecniche legate ai nostri amati dispositivi portatili, si può sicuramente fare una macro distinzione tra problematiche SOFTWARE e problematiche HARDWARE, mentre nel primo caso spesso è possibile intervenire con metodi anche fai da te, a patto che si abbiano conoscenze adatte alla tipologia di problema, come formattare e reinstallare un sistema operativo o rimuovere virus, nel secondo caso i problemi a cui ci troviamo di fronte spesso necessitano dell’intervento di un laboratorio tecnico attrezzato e soprattutto di una mano esperta e competente.
Ci sono sul mercato alcune aziende che si occupano di lavorazioni hardware su notebook, dalla semplice sostituzione di parti difettose o danneggiate come memorie RAM , Hard Disk …. ad operazioni più complesse di riparazione della mainboard es. circuiti di alimentazione saltati o reballing del chip grafico.
Un’altro problema a cui spesso ci troviamo a dover rispondere è sicuramente il costo di queste riparazioni, infatti molto spesso costa più del valore stesso del notebook.
Detto ciò vi segnaliamo il nostro partner di fiducia Mr.Pc, negozio e laboratorio che può offrirvi uno dei migliori compromessi qualità prezzo sul mercato. Mister Pc Point - Assistenza Notebook